Alimenti e Nutrizione a cura del dott. Marco Olivieri
HOMEPAGE


Intolleranze alimentari

Alimenti funzionali

Integratori

Normativa

Linee guida

Pubblicazioni





_____________________


Mangione



News




















Glossario

Alimento:
qualsiasi sostanza o prodotto trasformato, parzialmente trasformato o non trasformato, destinato ad essere ingerito, o di cui si prevede ragionevolmente che possa essere ingerito, da esseri umani. Sono comprese le bevande, le gomme da masticare e qualsiasi sostanza, compresa l'acqua, intenzionalmente incorporata negli alimenti nel corso della loro produzione, preparazione o trattamento.


Alimento biologico: alimento derivato da agricoltura biologica, cioè senza l'utilizzo di prodotti chimici di sintesi nelle varie fasi della coltivazione, trasformazione e stoccaggio. Sono vietati perciò diserbanti, insetticidi, fertilizzanti, antiparassitari, coloranti e conservanti non naturali.

Alimento OGM: alimento derivato da uno o più Organismi Geneticamente Modificati, cioè da organismi viventi sui quali sono state applicate tecniche di ingegneria genetica.

Bioimpedenziometria (BIA): esame strumentale non invasivo che permette di valutare la composizione corporea mediante calcolo dell'impedenza elettrica al passaggio di una debole corrente attraverso il corpo del soggetto. Poichè la conduzione elettrica avviene in presenza d'acqua e la totalità di essa è contenuta nella massa magra corporea, la BIA fornisce la stima della massa magra, della quantità di acqua contenuta nel corpo e, per differenza, anche la stima della massa grassa.

Caloria: unità di misura dell'energia definita come quantità di calore necessaria ad elevare la temperatura di un grammo d'acqua distillata da 14,5 a 15,5 °C alla pressione di 1 atmosfera. (1 kcal = 4,186 kJ).

DOP (Denominazione di Origine Protetta): identifica la denominazione di un prodotto tipico di qualità la cui produzione, trasformazione ed elaborazione devono aver luogo in un'area geografica determinata.

Etichetta alimentare: l’etichetta di un prodotto fornisce con precisione le informazioni su di esso e deve essere veritiera. Tra le informazioni, alcune sono obbligatorie e altre facoltative o complementari.

Filiera alimentare: insieme dei processi e percorsi che determinano la produzione di un prodotto alimentare "dal campo alla tavola" ovvero dalle materie prime al prodotto finito destinato al consumatore.

FM (Fat Mass): la massa grassa è il tessuto adiposo, poverissimo di acqua e privo di attività in grado di bruciare calorie.

FMM (Free Fat Mass): la massa magra è la quota corporea priva di grasso ed è quindi costituita da ossa, muscoli, organi, sangue ed acqua. E' considerata la massa attiva nel consumo di calorie.

H.A.C.C.P.: acronimo di Hazard Analysis Critical Control Point, un sistema di autocontrollo dei prodotti alimentari che ogni operatore del settore deve mettere in atto al fine di valutare e stimare pericoli e rischi, stabilire misure di controllo per prevenire l'insorgere di problemi igienici e sanitari.

Indice di massa corporea (IMC o BMI - Body Mass Index): è il rapporto tra il peso corporeo in kg ed il quadrato della statura espressa in metri. Anche noto come indice di Quetelet è utile per indicare l'attuale condizione fisica rispetto al proprio peso ideale. La relazione BMI elevato = obesità ha poco senso se nel soggetto prevale di gran lunga la massa magra su quella grassa, come nel caso degli atleti.  

Integratori alimentari: prodotti alimentari commercializzati in polveri, pillole, barrette o liquidi ed impiegati per favorire l'assunzione di sostanze e principi nutritivi che, per determinate condizioni, una dieta non riesce a garantire in quantità sufficienti.

IGP (Indicazione Geografica Protetta): in una delle fasi della produzione del prodotto tipico di qualità (nella trasformazione o nell'elaborazione) è presente il legame con il territorio.

Metabolismo basale (BMR): indica la quantità di energia necessaria all'organismo per compiere le attività di base in condizioni di totale rilassamento psico-fisico. Si esprime come kcal/min o kcal/die.

Nutrigenetica: è la scienza che associa la nutrizione alla genetica individuale. La nutrigenomica ha un'ottima funzione preventiva e si basa sull’elaborazione di test genetici volti a svelare mutazioni responsabili di alcune delle più comuni e gravi patologie quali il diabete, l’ipercolesterolemia, l'iperomocisteinemia ecc.

STG (Specialità Tradizionale Garantita): ha per oggetto la valorizzazione di una composizione tradizionale del prodotto tipico o un metodo di produzione tradizionale.

Rischio alimentare: funzione della probabilità e della gravità di un effetto nocivo per la salute, conseguente alla presenza di un pericolo legato ad uno o più alimenti.

TBW (Total Body Water): indica la quantità di acqua corporea totale e può essere espressa in litri o in percentuale rispetto al peso totale. Una diminuzione di TBW è legata all'aumento di massa grassa o ad una perdita di massa magra.

Tracciabilità: la possibilità di seguire e ricostruire il percorso di un alimento, di un mangime, di un animale destinato alla produzione alimentare o di una sostanza destinata o atta ad entrare a far parte di un alimento o di un mangime attraverso tutte le fasi della produzione, della trasformazione e della distribuzione.